Cantina Pesca Vittorio - Vini rossi Diano d'Alba
Cantina Pesca Vittorio - Vini rossi Diano d'Alba
Cantina Pesca Vittorio - Vini rossi Diano d'Alba
Cantina Pesca Vittorio - Vini rossi Diano d'Alba
Cantina Pesca Vittorio - Vini rossi Diano d'Alba
Cantina Pesca Vittorio - Vini rossi Diano d'Alba
Cantina Pesca Vittorio - Vini rossi Diano d'Alba
Cantina Pesca Vittorio - Vini rossi Diano d'Alba

Produciamo vini rossi a Diano d’Alba, in Piemonte.

Al centro delle dolci colline delle Langhe, i nostri vigneti producono le uve con cui sapientemente, anno dopo anno, creiamo i nostri vini: Dolcetto, Barbera, Nebbiolo.

Chi siamo - Cantina Pesca Vittorio, Diano d'Alba

Chi siamo
Vittorio, Bruna, Marco e Federico.

Per noi fare il vino, è una questione di famiglia: ogni giorno lavoriamo la nostra terra con grande tenacia e impegno.
Ci dedichiamo al lavoro con passione tra vigna e cantina, per produrre dopo ogni vendemmia le nostre bottiglie.

Come lavoriamo
Rispettiamo i ritmi della natura, e curiamo i nostri vigneti tutto l’anno con attenzione alla terra e ai suoi frutti.

A Diano d’Alba, uno dei piccoli borghi delle Langhe, nella nostra cantina produciamo vini seguendo l’intero processo produttivo.
Amiamo le cose semplici ma di qualità, e il nostro vino rispecchia la dedizione con cui coltiviamo i nostri vigneti quotidianamente.

Chi siamo - Cantina Pesca Vittorio, Diano d'Alba

I nostri vini
Ultime news
Merano Wine Festival

Barbera d’Alba Doc Superiore 2021 a Merano Wine Festival

La nostra Barbera d’Alba Doc Superiore 2021 sarà presente al banco di degustazione Enoteca Italia al Merano Wine Festival – Gourmet Arena.

Di Sörì in Sörì

Edizione 2023

Anche quest’anno abbiamo partecipato all’edizione “Di Sörì in Sörì”, una giornata all’insegna della convivialità ed enogastronomia, dove il protagonista indiscusso è il prestigioso Dolcetto di Diano d’Alba Docg.

Vinibuoni d’Italia

Barbera d’Alba Doc Superiore 2021 vince 4 stelle

La nostra Barbera d’Alba Doc Superiore 2021 è stata premiata con 4 stelle e inserito nella sezione “Vini da non perdere” della guida Vinibuoni d’Italia 2024, avendo raggiunto la valutazione massima di 4 stelle per la sua piacevolezza, corrispondenza al vitigno ed equilibrio.